Copertina sulla Guerra alle droghe. Disegno di uomo in un vicolo con cartello. Vignetta di Milton Friedman. Al Capone.Vignetta del discorso di Richard Nixon. Disegno di un uomo che guarda la televisione. Il 17 giugno 1971 – il Presidente americano Richard Nixon dichiara una 'guerra alle droghe' definendo l'abuso di droga come ''nemico pubblico numero uno negli Stati Uniti''. Critiche su questa politica iniziano presto da una fonte vicina a casa il fidato consigliere per l' elezioni di Nixon Milton Friedman.Vignetta di Milton Friedman. Disegno con mani sui fianchi. In mezzo a librerie. Un economista del mercato libero e un futuro premio Nobel. Friedman colpi' contro la 'guerra alle droghe' facendo una serie di previsioni sulle conseguenze del proibizionismo. Quaranta anni di storia provarono le sue teorie paurosamente giuste ma per poter predire il futuro, Friedman ha studiato il passato.Via di Chicago del 1930. Al Capone che fuma un sigaro. Nel 1932 Milton Friedman si e' trasferito a Chicago per studiare economia. La città si stava ancora riprendendo dall'influenza di una nota figura di Chicago. Al Capone.Disegno di una via di Chicago del 1930. Vignetta di gangster. Malavitosi che fumano. La proibizione della vendita di alcool del 1920 non ha estinto la voglia di bere degli Americani. Il proibizionismo invece ha fermato i bevitori dall'acquistare da venditori autorizzati e li ha forzati ad un mercato nero guidato da criminali come Capone.Vignetta di fucile Tommy che spara. Disegno di liquori di contrabbando. Equipaggiamento di distillazione. Agendo al di fuori della legge, i gruppi Mafiosi usarono la violenza per raggiungere i loro scopi ottenendo come risultato un aumento di crimini come rapine, assalti e omicidi. Con l'alcool adesso illegale, le procedure di qualità sono state rimpiazzate con un proibizionismo totale sulla produzione forzando i bevitori ad approvvigionarsi a produttori di qualità dubbia e spostandosi da prodotti più leggeri come vino e birra a concentrati di liquori forti, che erano per i criminali molto più redditizi.Vista dal basso di pedoni. Disegno di una strada di Chicago del 1930. Vignetta del Giorno dell' Abrogazione. L'esperimento Americano sul proibizionismo fini' nel 1933. Mentre la produzione della vendita e del bere ritorno' alla luce del sole i crimini violenti risultato del Proibizionismo iniziarono a scendere ai livelli del pre proibizionismo del 1920 e i sindacati del mercato nero appassirono davanti a legittimi imbottigliatori che riprendevano a lavorare. Il Proibizionismo finisce, finalmente!Vignetta dall'alto di un uomo che usa la macchina da scrivere. Disegno di Milton Friedman. Quaranta anni dopo, Milton Friedman. Era inorridito che l'America stava facendo lo stesso errore di nuovo. Agli occhi dei legislatori, le lezioni imparate dal proibizionismo di alcool non si applicavano alle 'droghe'. Questo era un nuovo rischio bollato dalle parole della legge. Friedman reagi' con una serie di predizioni:Disegno di Milton Friedman. Vignetta di uomo calvo con occhiali che usa macchina da scrivere. La domanda per droghe non verrà fermata dalle leggi. Le droghe diventerebbero un 'frutto proibito', incrementando la loro richiesta verso i giovani impressionabili.Vignetta di uomo che si alza dalla sedia. Disegno di Milton Friedman. Con profitti lucrativi da fare con le droghe ricreative, le organizzazioni criminali entrerebbero come venditori in un mercato nero. Le persone che volessero ottenere droghe sarebbero forzate ad associarsi con criminali con poca o nessuna preoccupazione per la loro sicurezza o salute...Disegno di Milton Friedman. Inquadratura bassa di uomo che cammina su strada. ...e gli utilizzatori potrebbero rivolgersi ad azioni criminali per finanziare le loro abitudini ora costose. Consci del loro potere sui compratori di droghe, gli spacciatori si comporterebbero come meglio crederebbero riguardo ai prezzi, qualità e tecniche di vendita.Disegno di spaccio. Disegno di droghe che cambiano mani. I produttori sarebbero incentivati a coltivare versioni più potenti, forti di certi tipi di droghe o sarebbero incentivati a produrre droghe pesanti invece di droghe leggere.Disegno di Milton Friedman che cammina. Vignetta di uomo che cammina per strada cittadina. Etichettati come criminali, i dipendenti dalle droghe sarebbero in difficoltà ad uscire allo scoperto per cercare aiuto. Gli utilizzatori di droghe colpiti dal proibizionismo si risentirebbero delle leggi e sarebbero meno propensi a rispettare le altre leggi della società.Disegno di uomo calvo con occhiali. Disegno di Milton Friedman che cammina. Le somme disponibili aumenterebbero la possibilità di ufficiali di polizia e del governo di diventare corrotti. Sempre più cittadini sarebbero arrestati e imprigionati per crimini che non esistevano prima.Disegno di Milton Friedman che legge il giornale. Vignetta di uomo che sta vicino al tavolo con macchina da scrivere. Sempre più prigioni sarebbero necessarie per incarcerare per crimini che non esistevano prima. Sempre più risorse di polizia sarebbero deviate dal risolvere altri crimini.Disegno di uomo che guarda fuori dalla finestra. Vignetta di uomo con occhiali sul mappamondo. Le percentuali di crimini violenti aumenterebbero fra gli utilizzatori di droga nelle città Americane e aumenterebbero anche nelle nazioni che producono e contrabbandano le droghe in America.Disegno di Milton Friedman. Vignetta con grande mappamondo con mappa del nord America. Una moltitudine di miserie riverberanti attraverso la società riverberanti per il mondo come un risultato diretto di leggi fuorvianti.Disegno di vicolo di città. Cassonetti per la spazzatura nella notte. Vignetta di ragazza senza casa. Prospettiva di vialetto urbano. Secondo Milton Friedman, la 'guerra alle droghe' non sarebbe mai vinta. Nello stesso modo che il Proibizionismo falli' nel fermare il consumo di alcool negli Stati Uniti. Friedman vide le leggi come ben intenzionate, ma una 'cura' imperfetta. Una 'cura' che rende le vite degli utilizzatori di droghe più miserabili trasformandoli in reietti sociali che vivono fuori dalla vita normale.Vignetta di rapina urbana. Disegno di ladri che salgono una scala. Effrazione con piede di porco. Una 'cura' che rende più miserabile la vita dei non utilizzatori a causa delle rapine e della violenza che si riversano su vittime innocenti come risultato delle leggi contro le droghe. Una 'cura' che rende il mondo un posto più crudele, più violento.Disegno di botti del Proibizionismo. RICERCATO. BERSAGLIO. Vignetta di piante di marijuana. Visuale bassa di conferenza di polizia. Ci sono sconcertanti paralleli fra il Proibizionismo e la 'guerra alle droghe'. Le bande. La violenza. Le azioni di polizia che promettono sempre di 'risolvere la situazione' e le operazioni imperterrite dei mercati della droga dopo le azioni di polizia.Disegno di alcolizzato morto. Vignetta di uomo senza conoscenza. Fotografi dietro le linee di polizia. Flash. Leggi proibizionistiche stimolano una cultura sulle droghe con pericoli e rischi amplificati con le tragedie dell'abuso di droghe usate come 'prove' per leggi ancor più severe. Ma quanto male e' causato solamente dalle leggi stesse?Disegno di laboratorio di metanfetamina. Vignetta con nastro della polizia su ago da cucire. Invece di riconoscere gli inconvenienti delle loro leggi le autorità abbracciano invece l'incertezza causata dal proibizionismo e lo tessono nei loro argomenti del perché le persone non dovrebbero usare droghe. “Le droghe sono vendute da bande di criminali i quali probabilmente le mischiano nei loro sporchi scantinati.” “Non sai esattamente cosa stai ricevendo quando compri droghe e non sai quanto ne stai prendendo quando usi droghe.”Disegno di spacciatori nel vicolo. Vignetta con inquadratura dal basso di Al Capone che fuma. Sono tutte valide ragioni per non comprare droghe oggi ma erano tutte valide ragioni per non comprare alcool durante il Proibizionismo. Sono tutti problemi causati dalle leggi, non dai componenti chimici.Disegno di prato colorato da fiori. Vignetta di uomo che giace sull'erba, guardando alle nuvole. Vignetta di ragazza che guarda città in lontananza. Che si abbia una conversazione matura sulle droghe. Una conversazione che riconosca che le droghe possono consumare e rovinare vite ma anche che le droghe possono offrire belle, esperienze positive.Disegno di cima di collina colorata. Vignetta di ragazza che guarda città in lontananza. Entrambe queste storie sono vere eppure solo una e' discussa in pubblico. La gamma di atteggiamenti 'accettabili' pubblicamente e' strangolata da taboo. Se fossimo coraggiosi, ci sono dibattiti intelligenti da fare.Disegno di amici che guardano la citta'. Disegno di montagna. In quaranta anni di 'guerra alle droghe', la maggior parte di noi non ha visto un tempo quando le droghe erano legali e cosi troviamo difficile districare i problemi che circondano le droghe dalle stesse droghe.Disegno di viaggio viola da droga. Vignetta di amici seduti sull'erba. Sii distinguano gli effetti delle droghe dagli effetti del proibizionismo.Disegno di amici che guardano Saturno. Vignetta degli anelli di saturno in viola. Cerchiamo di capire quale dei nostri problemi vengono dalle stesse droghe e quali dei nostri problemi vengono dalla illegalità delle droghe.


Per un altro fumetto sulle droghe per favore leggi Il Parco Per Ratti.

Guerra alle droghe riflessioni sul fumetto di Stuart McMillen | Libera Tutti

10 novembre 2015

[…] fumetto di Stuart McMillen ?Guerra Alle Droghe? guarda alle leggi che la nostra società usa per cercare di fermare le persone […]

Guerra alle droghe riflessioni sul fumetto di Stuart Mc Millen | Libera Tutti

9 novembre 2015

[…] fumetto di Stuart Mc Millen ?Guerra Alle Droghe? guarda alle leggi che la nostra società usa per cercare di fermare le persone […]

Fumetto sull' esperimento delle droghe nel Parco Per Ratti

3 novembre 2015

[…] Per un altro fumetto sulle droghe per favore leggi Guerra alle Droghe. […]

Name *
Email *
*